Tulsa Time

Tulsa Time

Quando programmi le tappe di un viaggio, ci sono deviazioni che vengono direttamente dal cuore. Nel nostro caso, riguarda Tulsa, centro nevralgico dell’Oklahoma. Città di riferimento per la Route 66, anche se in realtà oggi quel tratto di strada reso famoso dal compositore jazz Bobby Troup non esiste più. Alcuni tratti sono completamente abbandonati o resi privati ma, rimangono comunque alcune parti della famosa “mother road” ricchi di fascino.

Storia di nativi delle popolazioni “Creek”, di gravi incidenti razziali tra bianchi e neri nel 1921 che sconvolsero la città. Un evento gravissimo ricordato come il “Tulsa Race Riot”.

Grattacieli, edifici in “Art Deco”, si stagliano nel cielo azzurro, mentre oltre le rive del fiume Arkansas si concentrano siti di notevole interesse turistico. Sicuramente il “Mohawk Museum” uno dei parchi pubblici cittadini. Grande, verde, curato regala relax sotto il cielo dell’Oklahoma. Mentre, per quelli come noi che amano la musica country non potranno non pensare anche solo per un attimo a Garth Brooks, icona del genere nato qui 50 anni fa.

Tulsa è una città che conta circa 400.000 mila abitanti. Situata sul fiume Arkansas ai piedi delle Ozark Mountains, in una regione chiamata “Green Country”. Centro culturale e artistico dell’Oklahoma è sulla direttrice della Route 66 e ne preserva tutti i suoi fondamentali più profondi.

Il clima è temperato, ma ricordatevi che siamo sempre nella “Tornado Alley”, quella porzione di territorio nella quale a seconda delle stagioni, i tornado si abbattono sulla città, talvolta con potenza inaudita. Tulsa offre molto al turista che percorre la “Mother Road”, ed è considerata una delle città più vivibili di tutti gli Stati Uniti. Ricca di fascino, storia, è un dolce connubio tra la modernità della tipica città americana a quella della storia di antichi nativi e tradizioni antichissime.

Il murales dedicato all’icona del Tulsa Sound: J.J. Cale

Cosa vedere a Tulsa

  • Il Phillbrook Museum ritenuto uno dei più importanti musei degli Stati Uniti;
  • Le rive del fiume Arkansas con i suoi tramonti mozzafiato;
  • Quello che resta della storica Route 66, sempre affascinante;
  • La Boston Avenue Methodist Church;
  • Non dimenticate che siete in Oklahoma. La cucina al BBQ qui è una faccenda seria, per intenditori.

Dove mangiare

Buona vita.

Michele Cecchinelli

Pontederese classe '80. Trasferito a Firenze per seguire gli studi artistici. A Milano ho trovato una moglie siciliana. Da qualche anno adottato a Cascina (PI) in una dimensione piacevolmente bucolica. Musicomane per tradizione familiare, ho i cromosomi del viaggiatore "zaino a spalla".

Lascia un commento