The “Tail of the Dragon”: 318 curve in 11 miglia di strada

The “Tail of the Dragon”: 318 curve in 11 miglia di strada

Con le sue 318 curve in 11 miglia di strada, la “Tail of the Dragon” è una delle strade più amate in America da motociclisti e appassionati di auto sportive.

Deals Gap, nota anche come Tail of the Dragon, è una porzione della US Route 129, tra le contee di Blount, Tennessee, e quella di Swain, North Carolina. Questa, possiamo considerarla come una delle strade più “panoramiche” degli Stati Uniti.

La strada, per noi, resta il modo di viaggiare più adrenalinico. Con centinaia di curve, questa strada forestale “panoramica” e “claustrofobica” offre molte opportunità di divertimento anche per i guidatori più esperti. Si dice che il tratto di 11 miglia della “Dragon” nel Tennessee abbia 318 curve. Alcune delle curve più difficili di questa meravigliosa strada hanno nomi come Copperhead Corner, Hog Pen Bend, Wheelie Hell, Shade Tree Corner, Mud Corner, Sunset Corner, Gravity Cavity, Beginner’s End e Brake o Bust Bend. La strada ha preso il nome dalle sue curve che si dice assomiglino alla coda di un drago. Mentre sei lì, assicurati di visitare il “Tree of Shame” (Albero della vergogna), dove frammenti di motociclette caduti adornano l’albero e penzolano dai suoi rami come promemoria dei pericoli della strada.

Il Tree of Shame
Il Tree of Shame

La strada è sicuramente una delle più “mozzafiato” degli Stati Uniti e ha una reputazione spaventosa. Percorre principalmente un’area boschiva e ci sono alcuni punti panoramici dove si possono scattare foto meravigliose. Prima del 1992 il limite di velocità, sia nel Tennessee che nella Carolina del Nord, era di 55 mph. Nel 1993 il limite di velocità sul lato del Tennessee è stato abbassato a 40 mph. Nel 2002 il limite di velocità è stato ulteriormente abbassato a 30 mph, ed è ancora in vigore oggi. La parte della Tail of the Dragon della Carolina del Nord è stata abbassata a 30 mph all’inizio del 2005. La presenza della polizia nella parte del Tennessee è aumentata notevolmente negli ultimi anni. Questa strada è una scorciatoia popolare per i camionisti quando la I-40 è bloccata da frane (che tendono a verificarsi di tanto in tanto).

Il meteo, in questa zona tra Tennessee e North Carolina, è altamente imprevedibile e non ci vuole molto tempo prima che il sole splendente si trasformi in una nevicata! Il tempo sulla Tail of the Dragon Road è abbastanza prevedibile invece per la maggior parte dell’estate. I mesi invernali da novembre a marzo, invece, possono essere impossibili e difficili da prevedere. La strada è desolata e può essere una vera avventura nei mesi invernali, dovendo avere a che fare con orsi, tacchini, cervi e cinghiali che potrebbero palesarsi nel bel mezzo della strada, alberi caduti, ghiaccio o neve e camion che percorrono la strada occupando parecchia carreggiata. Non è una strada per “schizzinosi”, ma se stai cercando un po’ di eccitazione non puoi assolutamente perderla!

Un tratto della Tail of the Dragon in North Carolina
Un tratto della Tail of the Dragon in North Carolina

Come dicevamo, la strada è molto pericolosa in inverno a causa di tempeste di neve e bufere imprevedibili, e guidare in queste condizioni può essere estremamente impegnativo. Nei punti più elevati della Cherohala e della Blue Ridge Parkway può nevicare fino al mese di maggio. Molti pomeriggi estivi invece portano rovesci di pioggia sparsi. Spesso le stazioni meteorologiche e il meteo indicano pioggia per l’intera area.

Il rischio principale su questa strada di montagna tortuosa e stretta è quello di incontrare un mezzo pesante in una curva cieca e stretta. Le auto possono guidare la Tail of the Dragon Road per la maggior parte dell’anno. L’inverno è un ottimo periodo per avere la strada tutta per te. A volte la strada è “spolverata” di sale o sabbia, ma solo quando è in arrivo un forte temporale. Un grande vantaggio dell’inverno (da novembre a marzo) sulla “Dragon” è la buona visibilità sulle curve, perché gli alberi hanno lasciato cadere le foglie. Uno svantaggio, invece, è che il sole è più basso e può dar fastidio agli occhi, anche a mezzogiorno. Nei mesi in cui gli alberi hanno più foglie, ovviamente c’è il fattore dell’ombra che riduce molto la visibilità. Questa strada è stata l’ambientazione di innumerevoli film e pubblicità (da ricordare il salto di Harrison Ford dalla Cheoah Dam nel film Il Fuggitivo).

Giacomo Mazzoni

Lucchese classe '78, "USA addicted", nella vita sono Consulente SEO e Web Marketing. Le giornate passate davanti al PC in una stanza chiusa e semibuia vanno in tremendo contrasto con la mia voglia di essere un "nomad worker".

Lascia un commento

Dreaming USA