Jerome, la vera Ghost Town dell’Arizona
Uno scorcio di Jerome, Arizona

Jerome, la vera Ghost Town dell’Arizona

A sole 27 miglia da Sedona, la città di Jerome è una delle ultime tappe decise del nostro viaggio. Jerome è una città unica e piena di vita arroccata sulle colline della Foresta Nazionale di Prescott.

Soprannominata “America’s most vertical city” (la città più verticale d’America) e “largest ghost town in America” (la più grande città fantasma in America), questa città collinare è una destinazione unica al mondo, per conformazione e per la varietà di paesaggi da vedere nel raggiungerla. In pochi minuti puoi passare dalle alte foreste di conifere alla roccia rossa a perdita d’occhio. Per non parlare delle case e i negozi… I vecchi edifici, i marciapiedi, le scale e le strade secondarie sembrano venire da un’altra epoca.

Nonostante la reputazione “spettrale” (si, ci sono storie di fantasmi da far venire la pelle d’oca…), la città è piena di gente, arte e cultura, senza farsi mancare locali con musica dal vivo, ristoranti e taverne che sembrano essersi fermati nel tempo.

Cosa vedere a Jerome

Jerome State Historic Park

Il miglior punto di partenza per visitare la città di Jerome è lo State Historic Park situato all’interno della vecchia Douglas Mansion. Il museo è il punto di partenza perfetto per la scoperta della ricca e complessa storia della città mineraria. Ovviamente assicurati di ammirare le fantastiche vedute della città e della Verde Valley che offre il parco.

Uno scorcio del Jerome State Historic Park, la Douglas Mansion
Uno scorcio del Jerome State Historic Park, la Douglas Mansion

La Douglas Mansion fu costruita nel 1916 accanto alla Little Daisy Mine. Il museo presenta manufatti, fotografie e modelli 3D della città che mostrano gli elaborati tunnel delle miniere che si trovano proprio sotto ai nostri piedi. Appena fuori dal palazzo, da non perdere l’Audrey Headframe Park. Aperto dalle 8 del mattino alle 17, puoi stare su un pavimento di vetro sopra il pozzo profondo 1.900 piedi (quasi 580 metri!) dove i minatori scendevano quotidianamente per la loro giornata di lavoro.

Cleopatra Hill lookout

Come detto in precedenza, la città è situata sulla Cleopatra Hill dove partono dei sentieri per salire fino in cima alle colline più alte. È sicuramente faticoso per chi non è allenato, ma se arriverai in alto sarai ricompensato con alcune fantastiche vedute della Verde Valley.

Bartlett Hotel

La città di Jerome si vede sicuramente meglio a piedi, viste le dimensioni pressochè ridotte. Il Bartlett Hotel, nel cuore del centro di Jerome, è il punto di partenza perfetto per la visita della città, visto che potrete lasciare l’auto per il resto della giornata nel grande parcheggio proprio davanti all’hotel. L’hotel dell’epoca che occupava questo posto era il Grandview Hotel, che fu costruito nel 1895. Questo hotel frequentato dall’alta società fu distrutto durante un incendio nel 1898.

Quel che rimane del Bartlett Hotel di Jerome
Quel che rimane del Bartlett Hotel di Jerome

Il Bartlett Hotel fu ricostruito nel 1901 ed era il principale hotel di lusso della città. L’edificio divenne instabile nel 1940 ed è stato chiuso definitivamente. Oggi tutto ciò che rimane dell’hotel sono lo scheletro e alcuni muri. All’interno dell’hotel abbandonato ci sono alcuni resti di quello che era una volta l’hotel più in voga nella città. Un po’ spettrale e chissà, forse anche infestato. Dovrai vedere di persona. 😉

La spirit room al Connor Hotel

In fondo alla strada, troverete l’iconico Connor Hotel e la sua vivace Spirit Room. Come la maggior parte dei posti in città, il Connor Hotel è stato anch’esso vittima di uno dei tanti incendi. Il Connor Hotel è stato abbastanza fortunato (o meglio, il proprietario è stato lungimirante…) da avere un’assicurazione, quindi è stato uno dei primi edifici ad essere stato ricostruito. Quando le miniere iniziarono a chiudere e il lavoro a mancare, nel 1931 chiuse anche il Connor Hotel.

L'interno della Spirit Room al Connor Hotel di Jerome
L’interno della Spirit Room al Connor Hotel di Jerome

Alla fine degli anni ’60, grazie al boom del turismo, l’hotel è stato finalmente riaperto. Non perdetevi la vivacità delle Spirit Room mentre le band dal vivo si esibiscono in concerti di musica country.

Wicked City Tap House

Il Wicked City Tap House è un bar/pub dove puoi trovare compagnia e gente genuina, soprattutto del posto. Oltre, ovviamente a ottimi drink! Atmosfera e arredamento da classico locale americano fuori dai grandi centri urbani. In carta, parecchie birre locali alla spina, ma anche sangria e vino.

L'ingresso del Wicked City Tap House a Jerome
L’ingresso del Wicked City Tap House a Jerome

Asylum Restaurant

Guardando il Wicked City Tap House, sulla tua sinistra noterai la stretta strada di ciottoli denominata Hill Street che porta fino al Jerome Grand Hotel. Dentro a questa struttura potrai trovare l’Asylum Restaurant dove servono ottimo cibo e deliziosi drink. E la vista da lassù è da perdere il fiato.

Il Jerome Grand Hotel con l'entrata all'Asylum Restaurant
Il Jerome Grand Hotel con l’entrata all’Asylum Restaurant

Gold King Mine & Ghost Town

Proprio nel cuore della città, vicino alla stazione dei pompieri, noterai una strada ben segnalata per Gold King Mine. Percorretela per circa un miglio e troverete la storica città fantasma di questa meravigliosa miniera un tempo attiva.

Quel che resta della Gold King Mine
Quel che resta della Gold King Mine

Il posto è pieno di vecchi macchinari per l’estrazione, automobili arrugginite e altri oggetti segnati dal tempo che rendono la Ghost Town una destinazione da non perdere.

The Sliding Jail

La “Sliding Jail” (in italiano “Prigione scorrevole”), prese questo nome per il semplice fatto che “scivolò” giù per la collina. Mentre il terreno tremava letteralmente per l’utilizzo della dinamite sotto la città mineraria, questa prigione slittò lungo la collina a oltre 200 piedi da dove si trovava in origine.

La Sliding Jail
La Sliding Jail

Alcune curiosità

Quanto dista Jerome da Sedona?

Jerome è a 27 miglia da Sedona lungo una delle strade più panoramiche d’America, la HWY 89A.

Cosa hanno estratto a Jerome?

Le 80 miglia dei tunnel delle miniere che si trovano sotto Jerome erano destinate all’estrazione del rame. La miniera produceva oltre 3 milioni di sterline al mese per un valore di miliardi di dollari.


Giacomo Mazzoni

Lucchese classe '78, "USA addicted", nella vita sono Consulente SEO e Web Marketing. Le giornate passate davanti al PC in una stanza chiusa e semibuia vanno in tremendo contrasto con la mia voglia di essere un "nomad worker".

Lascia un commento